Due date siciliane per Michele Zarrillo, in tour con “Cinque giorni da 30 anni”

di Valeria Lo Verde Morante

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 Foto di Alex Pignani

Si chiama “Cinque giorni da 30 anni” il tour che porterà Michele Zarrillo nelle principali città italiane per tutto il 2024, per festeggiare le tre decadi di un evergreen che non smette di conquistare intere platee e generazioni.

Zarrillo arriverà in Sicilia per due concerti, organizzati da Gianfaby Production e GN Events: domenica 5 maggio al Teatro al Massimo di Palermo (ore 21.30 – CLICCA QUI per info biglietti) e lunedì 6 maggio al Teatro Metropolitan di Catania (ore 21.30 – CLICCA QUI per info biglietti).

Il tour prevede una serie di speciali appuntamenti, con ospiti a sorpresa, per incontrare sia i fan storici che quelli delle nuove generazioni che lo hanno recentemente scoperto insieme a Will proprio sulle note del classico brano, durante l’ultimo Festival di Sanremo.

A distanza di 30 anni dall’uscita (fu pubblicato per la prima volta a febbraio del 1994), ‘Cinque giorni’ non solo è tornato in auge (diventando virale sui social soprattutto tra i giovanissimi), ma alcuni mesi fa è stato certificato Disco d’Oro. 

Scritta dallo stesso Michele Zarrillo insieme a Vincenzo Incenzo, il brano è uno dei più rappresentativi dell’intera carriera dell’artista. Raggiunse uno straordinario successo di vendite, entrando di diritto tra i classici della canzone italiana. Fa parte del quarto album della discografia di Zarrillo (‘Come uomo tra gli uomini’) e venne presentato al pubblico durante il 44º Festival di Sanremo, nella sezione Campioni, classificandosi al 5º posto. Sia Fiorello (nel 1995) che Laura Pausini (nel 2006) hanno realizzato una cover del brano, inserendolo nei loro album.

Il live sarà un modo per scoprire e riscoprire un artista con una carriera e un repertorio come ce ne sono ancora pochi nella musica italiana d’autore, ricchissimo di successi e di classici intramontabili. Due ore di spettacolo, con alcuni ospiti a sorpresa. Un’occasione imperdibile per apprezzarne dal vivo il grande talento, le sue doti di musicista e compositore, oltre che le qualità interpretative.

Michele Zarrillo è nato a Roma nel 1957. Esordisce artisticamente negli anni ‘70 come chitarrista, fondando i “Semiramis”, e, negli anni successivi, si rivela come autore di grande talento firmando brani per Renato Zero e Ornella Vanoni. Da lì a poco, comincerà ad interpretare le sue canzoni: vincerà Sanremo nel 1987 con “La notte dei pensieri” nella categoria Nuove Proposte. Sono ben 13 le sue partecipazioni al Festival, e almeno 10 le canzoni portate in gara che sono diventate degli evergreen. Ad oggi ha venduto oltre quattro milioni di dischi.