Una Matrioska e un cunto di Salvo Piparo per “Metamorphosis”

di Redazione

 Ph. Salvo Damiano

Condividi su:

Continuano gli appuntamenti di “Metamorphosis” il festival multidisciplinare che continuerà fino a domenica 7 luglio all’Orto Botanico di Palermo (Via Lincoln 2), con musica, teatro, danza e mostre.

Domani, 5 luglio, alle ore 19.00 e alle ore 20.00, “Matrioska”, con Chiara Frigo e la musicista Laura Masotto.

Un evento nato nel 2022 durante Trasmissioni, a Tuscania, con l’idea di aprire uno spazio di ricerca che destruttura i dispositivi della performance. Un giardino incolto in cui farsi foresta, lasciar andare ciò che non resiste sapendo che ci crescerà qualcos’altro sopra.

Il corpo della performer non si pone in un evento antropocentrico anzi il corpo e la sua presenza stanno in un sistema democratico in cui convivono tutti gli elementi. Non c’è differenza tra lo spazio performativo e il “fuori”, non è scandito un inizio e una fine, non c’è una fruizione solo frontale, gli spettatori sono liberi di entrare e uscire dallo spazio e soffermarsi il tempo che ritengono necessario.

Biglietti: intero euro 12.00 | prevendita euro 2.00

Sempre domani, alle ore 21.30 “Le favole del mare” di e con Salvo Piparo, con le musiche originali eseguite da Michele Piccione.

Uno spettacolo che si propone di rivalorizzare i popoli che vivono attorno al mare, raccontato con l’antica tecnica del cunto. Una volta il porto, il litorale, erano le piazze dei sentimenti di un popolo, della sua produttività, del costume e delle usanze di quel centro abitato, che rivolgeva al mare il proprio destino. Il mare come una pagina di poesia, ora calmo ora in tempesta, speranza per chi parte e certezza per chi arriva.

Lo spettacolo vuole raccontare attraverso l’attore Salvo Piparo, tutti i racconti che il mare ha scritto sui volti della gente e dentro la storia, dalle battaglie navali dei Francesi contro gli Spagnoli fino ad arrivare alla leggenda di Colapesce e poi Pietro Fudduni, Vanni il Pescatore, U Nonno Rinaldo, per chiudere con un giovane Ulisse che dialoga con Palermo, città che ha dimenticato il mare.
Ad accompagnarlo sarà il maestro Michele Piccione, polistrumentista.

Biglietti: intero euro 15.00 | prevendita euro 2.00

Info e acquisto biglietti: alla biglietteria dell’Orto Botanico o al link
https://www.coopculture.it/it/prodotti/metamorphosis-festival-iii-edizione/

 

Condividi su: