In ricordo delle vittime innocenti delle mafie: le scuole siciliane tra memoria e impegno

di Redazione

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

Domani, 21 marzo, il mondo della scuola si mobilita anche in Sicilia nella XXIX Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Gli Istituti scolastici di ogni e grado delle nove province dell’Isola promuovono dibattiti, momenti di riflessione, letture, proiezioni di film, spettacoli teatrali, canti, flashmob. E ancora: organizzano incontri con magistrati, giornalisti, scrittori, rappresentanti delle istituzioni, imprenditori e altre iniziative che proseguiranno in aprile e maggio con l’intento di sensibilizzare studentesse e studenti sul valore storico, istituzionale e sociale della lotta alle mafie.

Al contempo si ricordano le vittime della criminalità organizzata, le loro idee e il loro esempio al fine di costruire, conservare e rinnovare una memoria collettiva in difesa della legalità e della democrazia.

Domani a Palermo, dalle 11.30, sulla scalinata del Teatro Massimo si raduneranno migliaia di studentesse e studenti degli Istituti scolastici siciliani che hanno aderito alla Rete per la promozione della cultura antimafia nella scuola (scuola capofila l’I.C Giuliana Saladino di Palermo) in collaborazione con l’associazione Libera.

Si darà lettura in sequenza cronologica dei nomi delle 1081 vittime innocenti delle mafie tra le quali 134 donne e 115 bambini.

L’iniziativa si svolgerà contemporaneamente e con le stesse modalità a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, sulla scalinata della Chiesa Madre, dalle 10 alle 13. Saranno le alunne e gli alunni della scuola media Rizzo a dare lettura dei nomi delle vittime.

Altre iniziative in ocasione della XXIX Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie sono previste a Sciacca, Menfi, Caltagirone, Enna, Venetico, Patti, Chiaramonte Gulfi, Caltanissetta, Sitacusa.
Domani, a Catania, una delegazione di 50 studentesse e studenti dell’Istituto Tecnico Economico Enrico De Nicola parteciperà alla marcia che da Villa Bellini raggiungerà la chiesa di San Nicolò La Rena dove si leggeranno le biografie di quanti hanno perso la vitta nella lotta alla criminalità organizzata.

Tanti gli incontri. A Venetico, in provincia di Messina, alunne e alunni dell’Istituto Comprensivo Stefano D’Arrigo incontreranno alcuni rappresentanti dell’Associazione Libera. Nell’auditorium del liceo Scientifico Luigi Einaudi di Siracusa, il giornalista ed ex presidente della Commissione regionale antimafia Claudio Fava discuterà su ‘I Siciliani, storia di un giornale’. Al liceo Scientifico Alessandro Volta di Caltanissetta, il giudice Giovanbattista Tona e il giornalista Attilio Bolzoni dialogheranno con gli studenti sui temi della legalità.