Presentata la prima edizione del “Levanzo Community Fest”

Una manifestazione di teatro, danza, musica, cinema, mostre e incontri animerà la più piccola delle Egadi

di Valeria Lo Verde Morante

Condividi:
Print Friendly
Levanzo

 Levanzo

Teatro, danza, cinema, letteratura, arti visive, incontri e narrazioni: l’isola di Levanzo, la più piccola delle Egadi, diventa l’isola dei racconti e dal 6 al 14 agosto si trasforma in un palcoscenico naturale ospitando artisti, attori e scrittori che, insieme agli abitanti del luogo, affronteranno storie di mare, di viaggi, di migranti, di naufragi e di frontiere.

Tutto grazie al neonato Levanzo Community Fest diretto da Giuseppe Marsala e promosso dall’Associazione Libeccio, che animerà le strade e le piazze della suggestiva isola siciliana.

Dedicato ai temi dell’insularità, della frontiera e della comunità, il Festival proporrà, tra gli altri, spettacoli di Mimmo Cuticchio, Giuseppe Cederna, Lina Prosa, Paolo Briguglia, Gianni Gebbia e dell’iracheno Yousif Latif Jaralla; proiezioni di film e incontri con registi e sceneggiatori, tra cui Umberto Contarello (Marrakech Express, This must be the place, La grande bellezza), Nello La Marca (La Terramadre), Franco La Cecla, Alberto Castiglione, Letizia Gullo ed Ester Sparatore; incontri con gli scrittori Roberto Alajmo, Beatrice Monroy, Giosuè Calaciura, Matteo Di Gesù.

«Ripartiamo da questo piccolo scoglio del Mediterraneo – spiega il direttore artistico Giuseppe Marsala – crocevia di storie, rotte e viaggiatori, per indagare e narrare questo nostro tempo incerto. Levanzo Community Fest vuole affidare all’arte e alla cultura la capacità profonda di raccontarci e decifrare il nostro tempo, e di aiutarci ad amarlo, sebbene esso ci appaia oscuro e pericoloso. Il cinema, il teatro, la fotografia, la letteratura, la danza, la musica, l’architettura possono fornirci chiavi di interpretazioni nuove ed inedite, capaci di umanizzare i processi in atto e di costruire paradigmi, speranze e nuove narrazioni. Possono, cioè, abbattere i muri invisibili che rischiano di ingabbiare le società, le culture e le relazioni tra le persone e costruire linguaggi nuovi, capaci di svelarne le aporie e i desideri entro una prospettiva di pace e di convivenza delle differenze».

La comunità di Levanzo e dell’arcipelago è centrale nel progetto del Festival: agli abitanti sarà chiesto di scrivere le loro storie, che parteciperanno alla gara di racconti Che ci faccio qui? Isola, scoglio, deriva curata da Beatrice Monroy. Le storie saranno lette dagli stessi isolani e dagli attori del festival durante la Notte dei racconti dedicata a Gesualdo Bufalino, che si dipanerà lungo le strade e le piazze dell’isola la sera del 14 agosto, insieme ai racconti inediti scritti per l’occasione dagli scrittori Roberto Alajmo, Giosuè Calaciura, Davide Camarrone, Mario Di Caro, Simona Lo Jacono, Beatrice Monroy, Alberto Nicolino, Gianfranco Perriera, Lina Prosa, Edoardo Rebulla, Marilena Renda, Evelina Santangelo, Giorgio Vasta.

Il festival è diviso in tante sezioni, correlate tra loro: teatro, dal cunto a rappresentazioni di prosa contemporanea; cinema, con proiezioni di film e documentari; performance di danza; incontri, con letture e conversazioni su temi di letteratura e attualità; arti visive, con mostre e installazioni.

Nei giorni del Festival sarà attivato anche il laboratorio di teatro per bambini Stile Libero condotto da Josefina Torino.

In un momento di crisi dei tradizionali modelli di finanziamento e di sviluppo delle politiche culturali, il Festival di Levanzo punta sulle reti virtuose di collaborazione, per costruire nuove sinergie e occasioni di crescita, in un confronto che, nel moltiplicare l’offerta e la qualità, garantisce un arricchimento per tutti, operatori e pubblico.

Partner del progetto sono l’Università degli Studi di Palermo – Dipartimento di Architettura, la Fondazione Teatro Massimo di Palermo, il Teatro Biondo di Palermo, l’Associazione Figli d’Arte Cuticchio, il Sicilia Queer Filmfest, Festival Sicilia Ambiente, l’Associazione Scena Dinamica, l’Area Marina Protetta Isole Egadi, l’Associazione ZisaLab, l’Associazione Libero Gioco, ICEL, Mannaraò, la Grotta del Genovese, il Gruppo Ormeggiatori Egadi Levanzo, le Edizioni Precarie, le Cantine Sallier de La Tour, il Bar Arcobaleno e il Bar Romano di Levanzo, Alimentari Erina e Albergo Ristorante Paradiso di Levanzo.

Fra gli obiettivi di Levanzo Community Fest anche quello di lasciare un segno nel territorio e nella comunità. Per questo è data molta importanza al coinvolgimento degli isolani e delle strutture esistenti. In tal senso si segnala, tra le altre, l’iniziativa Levanzo Amico Libro, che prevede l’arricchimento della locale Biblioteca del Centro Sociale attraverso donazioni librarie da parte dei turisti, del pubblico e degli artisti del Festival.

A seguire alcuni degli appuntamenti in programma:

Sabato 6 Agosto
20,30: Vernissage Festival e avvio delle attività con interventi istituzionali, letture e musica live
23,00: Proiezione del film Terraferma di Emanuele Crialese

Domenica 7 Agosto
19,00: Ritorno a Itaca, cunto di e con Mimmo Cuticchio
22,00: Installazione video NanbanjinI Barbari del Sud, regia di Gianni Gebbia
23,00: Proiezione del film La Terramadre di Nello La Marca

Lunedì 8 Agosto
11,00: Orecchiocchio Genovese #1, visita guidata alla Grotta del Genovese a cura di Natale Castiglione
Performance di Emilia Guarino (danza), Walter Bulgarella (percussioni)
18,30: Aperitivo/Incontro Pantelleria e L’invenzione della Sicilia con Matteo di Gesù e Giosuè Calaciura
21,00: Proiezione dei documentari In altro mare di Franco La Cecla (durata 57’) e La Rivoluzione in onda di Alberto Castiglione (durata 70’)

Martedì 9 Agosto
18,30: Inaugurazione della mostra Abitare l’isola. Architettura e paesaggi per Levanzo di Andrea Vezzi
20,00: Spettacolo teatrale Mediterraneo Express. Di passi e di respiri. Dedicato ai migranti di e con Giuseppe Cederna
23,00: Proiezione del film Marrakech Express di Gabriele Salvatores, con Diego Abatantuono, Gigio Alberti, Fabrizio Bentivoglio e Giuseppe Cederna

Mercoledì 10 Agosto
18,30: Inaugurazione dell’installazione Esodo di Anne-Clémence De Grolée. Presenta Giuseppe Marsala
20,00: Spettacolo teatrale Nel mare ci sono i coccodrilli di e con Paolo Briguglia
21,30: Migrare, fuggire…. o forse sognare, incontro con Alessandra Sciurba, Anna Maria Pisciotta, Claudia Schoenfelder

Giovedì 11 Agosto
20,30: (De)Rive selezione di cortometraggi del Sicilia Queer Filmfest e proiezione del documentario Sponde. Nel sicuro sole del nord di Irene Dionisio (durata 60’)
23
,00: Proiezione del film This must be the place di Paolo Sorrentino con Sean Penn, Frances McDormand, Judd Hirsch

Venerdì 12 Agosto
18,30: Aperitivo/Incontro Così vicini, così lontani con Roberto Alajmo e Umberto Contarello
20,00: Migrateatro #1 Lampedusa Beach di Lina Prosa, con Nadia Kibout
22,00: Proiezione del documentario Mare Magnum di Letizia Gullo ed Ester Sparatore (durata 73’)
23,30: Musiche a cura dei Levanzo Summer 2016

Sabato 13 Agosto
20,00: Spettacolo in barca Il cuore in una barca di carta di Yousif Latif Jaralla
22.00: Il giardino delle ancore, documentario a cura di Francesco Marraffa
operatori di ripresa subacquea Giampiero Lo Cicero e Raffaele Zenti

Domenica 14 Agosto
11,00 Grotta del Genovese: Orecchiocchio Genovese #2 visita guidata alla Grotta del Genovese a cura di Natale Castiglione. Performance di Emilia Guarino (danza) e Walter Bulgarella (percussioni)
19,30: Inaugurazione mostra fotografica Isolae di Nino Oliveri
20,00: Reading L’isola plurale. Notte Bianca dei Racconti (dedicata a Gesualdo Bufalino). Levanzo legge racconti itineranti distribuiti lungo il paese, scritti per il festival da Roberto Alajmo, Giosuè Calaciura, Davide Camarrone, Mario Di Caro, Simona Lo Jacono, Beatrice Monroy, Alberto Nicolino, Gianfranco Perriera, Lina Prosa, Edoardo Rebulla, Marilena Renda, Evelina Santangelo, Giorgio Vasta – alla fisarmonica Domenico Argento
21,30: Premiazione del concorso Che ci faccio qui? Isola, scoglio, deriva. Racconti da Levanzo e reading pubblico dei racconti selezionati
22,00: Cena sociale a cura di Libeccio e Rianata offerta da Bar Arcobaleno, vini Sallier De La Tour
Musica dal vivo con Malastoria, No Hay Problema, Davide Sciortino and Retrospective for Love

La partecipazione a tutti gli eventi del Festival è GRATUITA eccetto per le seguenti attività:
8 e 14 Agosto: Visita guidata alla grotta
13 Agosto: Levanzo Trek
13 Agosto: Trasporto in barca per Cala Minnola

 

Per informazioni: levanzocommunityfest@gmail.com – Facebook: Levanzo Community Fest

Commenta l'articolo