Oggi è il World Emoji Day, la giornata mondiale delle Emoji

In rete si festeggiano le faccine e i simboli utilizzati nei messaggi per esprimere emozioni

di Valeria Lo Verde Morante

Condividi:
Print Friendly
emoji-image-mod-con-paint-ok---x-web

 

Oggi, 17 luglio, sul web si festeggia la Giornata Mondiale delle Emoji, le simpatiche faccine e gli altri simboli entrati ormai nel nostro quotidiano, usate per esprimere gli stati d’animo o le azioni che accompagnano tanti messaggi sui social e nelle app di messaggistica istantanea.

La data del 17 luglio, è stata scelta perché è quella che compare nell’icona calendario dei sistemi iOS (su twitter l’immagine raffigura il 15 luglio).

Ma cosa sappiamo delle emoji? Ecco qualche curiosità.

  • Sono nate in Giappone alla fine degli anni ’90, infatti la parola emoji proviene dal giapponese immagine e scrittura.
  • Bisogna distinguere fra emoticons, che sono dei segni grafici, ad esempio : ) e emoji, che sono la loro evoluzione e sono rappresentate da immagini.
  • In generale le emoji rappresentano più sentimenti felici (sorrisi, cuori, baci) che negativi (ristezza, rabbia, pianto).
  • In ogni paese ci sono Emoji più diffuse che in altri, in Italia sono il cuore ed il bacio con l’occhiolino.
  • Per ciò che riguarda gli altri paesi, ad esempio, in Francia il cuore è il simbolo più diffuso, in Brasile e Argentina sono le note musicali, in Spagna il braccio muscoloso, in Germania il pollice alzato, negli USA e in Inghilterra la faccina che esprime fatica, in India le mani giunte in preghiera.
  • Tante app tra le quelle più popolari hanno una classifica delle più usate.
  • Su Instagram la più usata è il cuore, mentre per le categorie, nella sezione cibo svetta la torta di compleanno e in quella degli animali, a sorpresa, la scimmietta anziché il cane o il gatto
  • E’ stato pubblicato un libro, “La Storia delle Emoji” di Gavin Lucas
  • E’ in preparazione “EmojiWorldBot”, ovvero il primo dizionario per la traduzione multilingue delle emoji.

Inizialmente le emoji erano soltanto  le faccine gialle con i diversi stati d’animo, poi sono arrivati i simboli, che ormai hanno raggiunto un numero incredibile.

Divise per argomenti per agevolarne l’utilizzo, le emoji sono utilizzate da milioni di utenti e sono ormai una lingua globale, che si espande rapidamente e ci consente di comunicare quasi ovunque nel mondo.

Proprio per questa ragione si è giustamente pensato di celebrarle dedicando loro una giornata mondiale.

Commenta l'articolo