Torna “Una marina di libri” il festival dell’editoria indipendente

Per la settima edizione, dal 9 al 12 giugno, previsti oltre 100 eventi e la presenza di 80 editori provenienti da tutta Italia

di Valeria Lo Verde Morante

Condividi:
Print Friendly
una-marina-di-libri---x-web

 

Tutto pronto per Una marina di libri, che quest’anno giunge alla settima edizione e si trasferisce nella meravigliosa cornice dell’Orto botanico di Palermo.

Il festival dell’editoria indipendente, promosso dal CCN Piazza Marina & Dintorni in collaborazione con le case editrici Navarra e Sellerio, si svolgerà dal 9 al 12 giugno con laboratori e incontri dalla mattina fino a sera che vedranno coinvolte le realtà più interessanti dell’ultimo anno e molti tra i nomi più significativi.

Grazie alla particolare location questa nuova edizione sarà trasformata in un grande giardino letterario all’aperto che accoglierà le presentazioni e gli incontri, per un totale di oltre 100 eventi e 80 editori.

Tanti i seminari, i dibattiti e gli incontri con gli autori. Fra gli appuntamenti da non perdere:

Giovedì 9: alle 19 il reading di Paolo Nori tratto da “Manuale pratico di giornalismo disinformato” (Marcos y Marcos), in contemporanea Simonetta Agnello Hornby presenta Caffè amaro (Feltrinelli). Alle 21 Giuseppe Culicchia leggerà “Mi sono perso in un luogo comune. Dizionario della nostra stupidità” (Einaudi) un pamphlet ironico e divertente sul nostro modo di parlare per stereotipi e frasi fatte.

Venerdì 10: alle 19 il dibattito “Le voci nuove, la poesia cambia”, conversazione e confronto sulla poesia contemporanea, alle 20 Emma Dante presenta “Le sorelle Macaluso. Liturgia familiare” (Glifo Edizioni), alle 21 il cantautore Francesco De Gregori parlerà di “Passo d’uomo” (Laterza), conversazioni sulla sua vita e la sua arte scritto insieme ad Antonio Gnoli.

Sabato 11: alle 19 omaggio a Salvo Licata con “La parola è un rasoio” (Il palindromo), performance di Costanza Licata e Salvo Piparo e gli interventi di Giuseppe Sottile, Roberto Alajmo. Quindi Ninni Bruschetta presenta “Manuale di sopravvivenza dell’attore non protagonista” (Fazi Editore) mentre Roberto Lipari racconta “Cara Accademia della Crusca ti scrivo” (Navarra Editore).

Domenica 12: alle 19 presentazione di “Sotto un altro cielo” di Autori vari (Laurana Editore), un libro che parla di fughe, di viaggi, di migrazioni, dell’impossibilità di rimanere, contemporaneamente Francesco Abate presenterà il divertentissimo “Mia madre e altre catastrofi” (Einaudi). A seguire lo scrittore siriano Shady Hamadi presenta “Esilio dalla Siria. Una lotta contro l’indifferenza” (Add editore) e, in chiusura, spazio alla musica di Cammarata e Dimartino.

Tante anche le iniziative dedicate ai bambini con i laboratori curati dalla libreria Dudi.

Nello spazio del Tineo, l’Accademia di belle Arti di Palermo allestirà la mostra “Utopia” a cura di Francesca Genna, Giovanni D’Alessandro e Riccardo Mazzarino. La mostra sarà presentata dal Direttore Mario Zito.

Per ciascuna giornata, in parallelo agli incontri organizzati dagli editori, Una marina di libri propone cinque appuntamenti fissi. Si apre con “l’edicola”, una rassegna stampa ragionata delle pagine culturali curata dagli ospiti del festival, quindi un seminario dedicato a studenti universitari e operatori culturali in collaborazione con l’Università di Palermo e un dibattito tematico. In serata il festival ricorda gli “Scrittori che ci mancano” con un omaggio a uno scrittore scomparso, a seguire un’intervista a un grande ospite e, in chiusura un concerto.

 

Il link del programma completo:
http://unamarinadilibri.it/wp-content/uploads/2016/06/Una-marina-di-libri-2016-programma.pdf

 

Commenta l'articolo